1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Contenuto della pagina

Regione Lombardia ha approvato il "Fondo finalizzato all'integrazione del canone di locazione ai nuclei familiari in situazione di grave disagio economico e sostegno delle morosita' incolpevoli - anno 2013".
 
 
"GRAVE DISAGIO ECONOMICO" - Destinatari: inquilini
* per effetto delle minori risorse disponibili è necessario limitare l'accesso al sostegno alla sola fascia sociale più debole, la presentazione della domanda, per la misura sostegno del "grave disagio economico", è consentita ai soggetti con un Isee-fsa fino a € 4.131,66 sui redditi al 31.12.2012;

* in considerazione della particolare condizione di fragilità in cui versano le persone anziane titolari di soli redditi da pensione al minimo a cui si associano ulteriori problematiche connesse all'età, potranno accedere al sostegno i nuclei familiari con un ISEE fino a € 8.263,31, determinato dalla concorrenza dei redditi al 31.12.2012 ai sensi dell'art.5 Allegato1 alla deliberazione e delle due pensioni al minimo certificabili;ENTITA' DEL CONTRIBUTO
* il valore massimo del contributo erogabile a sostegno del grave disagio economico è fissato in € 1.000,00;
 
"MOROSITÀ INCOLPEVOLE" - Destinatari: proprietari alloggio

* la presentazione della domanda per il contributo a sostegno delle famiglie indigenti con acclarata morosità incolpevole, è consentita a soggetti con ISEE-fsa dichiarato pari o inferiore al canone di locazione annuo rilevabile dal contratto valido e registrato e comunque con un canone non superiore a € 6.000,00;
ENTITA' DEL CONTRIBUTO
* Il valore massimo del contributo alle famiglie in condizioni di indigenza, titolari di contratti sul libero mercato (Legge 431/1998), per far fronte alla morosità incolpevole è fissato fino a € 1.500,00;
 
 
 REQUISITI E CRITERI
* I requisiti e criteri per il riconoscimento dei contributi sono meglio specificati nell'Allegato 1 alla Dgr sotto riportato;
* i contributi per grave disagio economico e per morosità incolpevole sono alternativi e non cumulabili ed i relativi valori potranno essere rimodulati per effetto di maggiori domande pervenute;
* la Regione con i Comuni, nella fase di determinazione finale del fabbisogno finanziario qualora le risorse assegnate alle misure risultassero insufficienti, potranno rimodulare risorse e contributi.
 
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande devono essere presentate a partire dal 2 settembre fino al 31 ottobre 2013.
Può presentare domanda il titolare del contratto o altro componente il nucleo familiare maggiorenne e a ciò delegato e residente nell'unità immobiliare locata.
La domanda può essere presentata al Comune nel cui territorio è ubicata l'unità immobiliare oggetto del contratto di locazione. 

Per prendere l'appuntamento telefonare all'Ufficio Servizio Alloggi e Servizi Sociali 
ai numeri 02.61455.274 / 270
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00
il martedì e giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00
 
Ulteriori informazioni sul sito della Regione Lombardia.


Scarica la modulistica per la domanda: