Bollo auto: esenzioni

La legge prevede l'esenzione dal pagamento della Tassa Automobilistica per veicoli destinati alla mobilitÓ dei cittadini disabili o invalidi.
L'esenzione riguarda:
- le autovetture  
- gli autoveicoli e motoveicoli per trasporto promiscuo  
- gli autoveicoli e motoveicoli per trasporti specifici  
- le motocarrozzette  
- i veicoli a benzina con limitazione di cilindrata fino a 2000cc e i veicoli diesel con limitazione di cilindrata fino a 2800cc

CHI PUO' USUFRUIRNE

Il beneficio fiscale, che si applica sia ai veicoli condotti dai disabili sia a quelli utilizzati per l'accompagnamento dei disabili stessi, spetta al disabile/invalido intestatario del veicolo oppure alla persona intestataria del veicolo se il disabile/invalido Ŕ fiscalmente a suo carico.
L'esenzione Ŕ concessa per un solo veicolo.

TIPOLOGIE DI ESENZIONE

Sono previste quattro tipologie di esenzione:
- disabilitÓ con patologia che comporta ridotte o impedite capacitÓ motorie permanenti  
- disabilitÓ gravi, ai sensi della L.104/92  
- disabilitÓ per la quale Ŕ stata riconosciuta l'indennitÓ di accompagnamento
- disabilitÓ per cecitÓ o sordomutismo
- hanno diritto i non vedenti (cecitÓ assoluta o ipovedenti con residuo visivo non superiore a 1/10 in entrambi gli occhi) e i sordomuti colpiti da sorditÓ dalla nascita o prima di dell'apprendimento della lingua parlata.

COME FARE

Le richieste di esenzione devono essere indirizzate a:
Regione Lombardia - Dir.Gen. Risorse e Bilancio - Ufficio Affari Tributari - Via Pola 14 - 20124 Milano
e vanno presentate presso gli Uffici Provinciali ACI o presso le Delegazioni ACI.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

Alla domanda di esenzione vanno allegati documenti che differiscono a seconda delle tipologie di esenzione.
1) DisabilitÓ con patologia che comporta ridotte o impedite capacitÓ motorie permanenti:
- copia della carta di circolazione dalla quale risultino gli adattamenti necessari al trasporto o(per i titolari di patente) i dispositivi di guida applicati al veicolo, integrata (per i veicoli muniti di solo cambio automatico) dalla prescrizione della commissione medica locale.
- copia della patente di guida speciale (non Ŕ richiesta per i veicoli adattati solo nella carrozzeria, da utilizzare per l'accompagnamento dei disabili).
- copia dei certificati, rilasciati da Commissioni mediche pubbliche,che riconoscono:
- lo stato di handicap o di invaliditÓ;
- l'affezione da patologia che comporta ridotte o impedite capacitÓ motorie permanenti.
- copia della documentazione o dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti che il disabile Ŕ fiscalmente a carico dell'intestatario del veicolo (solo nel caso in cui il veicolo non sia intestato al portatore di handicap/invalido).
2) Disabili gravi, ai sensi della L.104/92:
Il veicolo non necessita di adattamento tecnico.
Alla domanda va allegata:
- copia della carta di circolazione;
- copia dei certificati, rilasciati da Commissioni mediche pubbliche, che riconoscono lo stato di handicap in condizioni di accertata gravitÓ (L.104/92 art.3 comma 3) o il riconoscimento dell'indennitÓ di accompagnamento.
- copia della documentazione o dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti che il disabile Ŕ fiscalmente a carico dell'intestatario del veicolo ( solo nel caso in cui il veicolo non sia intestato al portatore di handicap/invalido).
3) DisabilitÓ per la quale Ŕ stata riconosciuta l'indennitÓ di accompagnamento:
Il veicolo non necessita di adattamento tecnico.
Alla domanda va allegata:
- copia della carta di circolazione;
- copia dei certificati rilasciati da Commissioni mediche pubbliche, che riconoscono l'indennitÓ di accompagnamento;
- copia della documentazione o dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti che il disabile Ŕ fiscalmente a carico dell'intestatario del veicolo (.solo nel caso in cui il veicolo non sia intestato al portatore di handicap/invalido).
4) DisabilitÓ per cecitÓ o sordomutismo:
Il veicolo non necessita di adattamento tecnico.
Alla domanda va allegata:
- copia della carta di circolazione;
- copia del certificato, rilasciato da Commissioni mediche pubbliche, che riconosca lo stato di handicap o di invaliditÓ e che attesti la cecitÓ o il sordomutismo.
- copia della documentazione o dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti che il disabile Ŕ fiscalmente a carico dell'intestatario del veicolo (.solo nel caso in cui il veicolo non sia intestato al portatore di handicap/invalido).  

INFORMAZIONI

Automobile Club d'Italia - Servizi Tasse Automobilistiche di Milano
via Durando, 38 - 20158 Milano
tel. 0237677209 - Lunedý-Venerdý dalle 8.00 alle12.45
Regione Lombardia - Servizio assistenza agli utenti
tel. 199727676