Semplificati gli adempimenti in materia di relazione previsionale d'impatto acustico

Ai sensi dell'articolo 4 del DPR 227/2011, pubblicato nella G.U. n. 28 del 03/02/2012, alcune tipologie di attivitÓ imprenditoriali, di seguito elencate, sono state escluse dall'obbligo di presentazione della relazione previsionale d'impatto acustico, redatta da tecnico abilitato.
 
Solo nell'ipotesi in cui siano utilizzati impianti di diffusione sonora, ovvero siano svolte manifestazioni ed eventi con diffusione di musica o utilizzo di strumenti musicali, restano assoggettate alla suddetta relazione ristoranti, pizzerie, trattorie, bar, mense, attivitÓ ricreative, agroturistiche, culturali e di spettacolo, sale da gioco, palestre e stabilimenti balneari. Anche in quest'ultimo caso, tuttavia, gli esercizi interessati possono optare, in luogo del documento previsionale d'impatto acustico redatto da tecnico abilitato, per una dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante il rispetto dei limiti fissati dal vigente piano di zonizzazione acustica del Comune di Bresso, approvato con Delibera consiliare n. 20/2007.
 
La dichiarazione sostitutiva di certificazione, nei termini sopra descritti, pu˛ essere prodotta anche per attivitÓ diverse da quelle espressamente elencate.
 
Resta fermo l'obbligo di redigere la relazione previsionale d'impatto acustico nel caso in cui i livelli di emissione sonora prodotti dall'attivitÓ siano superiori ai valori limite previsti dal citato Piano comunale di zonizzazione acustica.