Si comunica che lo scorso 3 Settembre sono stati eletti i Presidenti ed i Vice Presidenti delle Commissioni consiliari permanenti, costituite con deliberazione consiliare n. 25 dell'11 luglio scorso e  che quindi risultano essere così composte:
 

1° COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE
AFFARI GENERALI E ISTITUZIONALI:  ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI DEL COMUNE - FINANZE E BILANCIO
Componenti di maggioranza
Bellone Elena                                             Presidente della 1° Commissione                   
Galliano Antonio
Piranio Antonio
Componenti dell'opposizione
Cassamagnaghi Roberto                             Vice Presidente della 1° Commissione
Catucci Roberta
 

2° COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE
SERVIZI ALLA PERSONA: SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI, ISTRUZIONE,
CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO
Componenti di maggioranza
Parozzi Rita                                                 Presidente della 2° Commissione
Grazioso Alessandra
Padoan Stefano
Componenti dell'opposizione
Marcianò Massimo                                        Vice Presidente della 2° Commissione
Calloni Mariarosa
 

3° COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE
GESTIONE E PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO: ASSETTO, UTILIZZO, TUTELA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE,  TRASPORTI E LL.PP.
Componenti di maggioranza
Migliarese Enrico                                          Presidente della 3° Commissione
Ballotta Pietro
Costantino Gabriele
 

Componenti dell'opposizione 
Pagano Maurizio                                           Vice Presidente della 3° Commissione
Radaelli Adriano

 
Compiti delle Commissioni consiliari permanenti
(Rif. normativi articolo 38 TUEL - articolo 25 Statuto comunale - dall'articolo 13 all'articolo 31 del Regolamento del Consiglio comunale )
Le Commissioni consiliari permanenti, ai sensi dell'articolo 25 del vigente Statuto, avranno un ruolo di iniziativa su atti e provvedimenti di competenza del Consiglio comunale esprimendo pareri preventivi, obbligatori e non vincolanti su gli atti di competenza consiliare ed in particolare, così come disposto dall'articolo 22 del vigente regolamento del Consiglio comunale:
1.             Le Commissioni consiliari statutarie e permanenti si riuniranno:

a)    in sede consultiva e di istruttoria, per esprimere pareri nelle materie di propria competenza ovvero:
-                 Statuto del Comune, delle Aziende Speciali, nonché Regolamenti comunali;
-                 convenzioni tra i Comuni e quelle tra Comuni e Provincia, costituzione e modificazione di forme associative;
-                 assunzione diretta dei pubblici servizi, la costituzione di aziende speciali; la concessione a terzi di pubblici servizi, la partecipazione del Comune a Società di Capitali, l'affidamento di attività o servizi mediante convenzione;
-                 istituzione e ordinamento dei tributi comunali, disciplina generale delle tariffe;
-                 bilanci annuali o pluriennali con le relative relazioni previsionali e programmatiche, variazioni ad esse apportate, rendiconto;
-                 Piani territoriali ed urbanistici, programmi annuali e pluriennali per la loro attuazione, eventuali deroghe ad essi, piani di attuazione, programma annuale delle opere pubbliche.
b)    in sede referente, per l'elaborazione di atti da sottoporre all'esame del Consiglio comunale;
c)    in sede redigente e di studio, per la redazione del testo dei regolamenti o degli atti amministrativi generali da sottoporre al voto del Consiglio.
 

Come si può evincere il vigente regolamento assegna alla commissione un compito strettamente tecnico in quanto dovrà formulare pareri resi sotto forma di sintetica relazione redatta dal presidente della commissione stessa, rinviando quindi la disquisizione politica  in sede consiliare.
 

Il vigente regolamento del Consiglio comunale, inoltre, alla luce del disposto statutario che prevede l'obbligatorietà dell'acquisizione dei pareri, al fine di non ostruire i lavori del Consiglio ( organo sovrano) ed evitare di sminuire quindi il potere dell'organo consiliare, ha previsto che in caso la commissione  sia stata validamente convocata per ben due volte senza raggiungere il numero legale,  l'argomento potrà essere sottoposto all'esame del Consiglio comunale senza necessitare del parere della competente commissione.

Bresso, li 4 Settembre 2013
 
IL SINDACO 
Ugo Vecchiarelli  
 
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE                                         
M. Gabriella Ramoni