EMERGENZA UCRAINA

CONTRIBUTI DI SOSTENTAMENTO PERCHI FUGGE DALL'UCRAINA

╚ online la piattaforma del Dipartimento della Protezione Civile, in lingua italiana, inglese e ucraina, che permette alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina di richiedere il contributo di sostentamento per sÚ, per i propri figli, per i minori di cui si ha tutela legale.
Il contributo, che ha l'obiettivo di offrire un primo sostegno economico in Italia, Ŕ destinato a chi ha presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea e ha trovato una sistemazione autonoma anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti.
Il contributo Ŕ riconosciuto in quote mensili da €300 per un massimo di tre mesi a partire dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda, al genitore o al titolare della tutela legale di un minore di 18 anni viene riconosciuta un'integrazione di €150 mensili per ciascun figlio.
La richiesta di contributo pu˛ avvenire entro il 30 settembre 2022.
E' necessario avere il Codice Fiscale (indicato nella ricevuta della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea), un numero di cellulare e una email.

ultimo aggiornamento 9 maggio 2022

 

CONTRIBUTO DI SOSTENTAMENTO AI PROFUGHI UCRAINI

Sul sito del dipartimento della Protezione Civile potete leggere gli aggiornamenti


Regione Lombardia, in collaborazione con gli enti del Sistema Sanitario Regionale, ha stilato i volantini bilingue che contengono le principali indicazioni per l'assistenza sanitaria ai profughi ucraini, e recapiti di riferimento, definiti per ogni territorio di competenza. 

Aggiornamento al 21 Marzo 2022

 



ANIMALI D'AFFEZIONE PROVENIENTI DALL'UCRAINA

Per non causare difficoltÓ ulteriori ai profughi provenienti dall'Ucraina accompagnati dai propri animali di affezione, il Ministero della Salute ha acconsentito al loro ingresso in Italia.
La Direzione Welfare di Regione Lombardia rileva che tali animali (cani, gatti e furetti) provengono da un'area geografica a rischio rabbia ed Ŕ pertanto necessario che essi siano oggetto di intervento da parte dei servizi veterinari ai quali spetta l'adozione dei provvedimenti necessari quali l'identificazione, la lettura del microchip, l'iscrizione nell'anagrafe animali d'affezione, la vaccinazione antirabbica e l'isolamento sotto sorveglianza ufficiale.
Le procedure da adottare si estendono anche agli animali di affezione che siano giunti nel territorio regionale senza essere al seguito dei proprietari (ad es. portati da associazioni animaliste).

Si allegano le note del Ministero della Salute, di Regione Lombardia e il modulo plurilingue.

Aggiornamento il 21 Marzo 2022


ACCOGLIENZA CITTADINI UCRAINI

La Prefettura di Milano comunica che il Consolato generale d'Ucraina a Milano, sulla propria pagina Facebook, ha fornito ai propri concittadini indicazioni aggiornate per segnalare la propria presenza sul territorio italiano.
Ha creato un form che dovrÓ essere compilato per segnalare il tipo di aiuto richiesto:


1) RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE
In considerazione dell'emergenza Ucraina e del conseguente possibile arrivo di persone straniere presso il nostro comune, si informa la cittadinanza degli adempimenti necessari a segnalare la loro presenza su territorio italiano, a garantire un soggiorno sicuro e l'ottenimento dei documenti necessari alla permanenza.
Per tutte le persone che, arrivate in Italia, hanno trovato una sistemazione presso familiari, amici o conoscenti Ŕ necessario presentare l'allegata dichiarazione di ospitalitÓ in favore di cittadino extracomunitario (ex 7 del Decreto Legislativo 25 luglio1998 NR. 286).
Il Consolato Generale di Ucraina a Milano ha attivato un ufficio per raccogliere le segnalazioni di tutte le persone in arrivo dall'Ucraina sul territorio italiano in modo da raccordare i servizi di accoglienza con la Prefettura e i Comuni, e la segnalazione alle autoritÓ preposte.
A questo scopo, il Consolato Ucraino ha messo a disposizione l'indirizzo mail milanoconsolato1@gmail.com

I moduli da compilare sono disponibili in allegato.
Per la Dichiarazione di ospitalitÓ : 2 copie con una fotocopia dei tuoi documenti, dei documenti di chi ospiti e del rogito o del contratto d'affitto. 
Importante: Ŕ necessario compilare un modulo per ogni persona che si ospita.
La Dichiarazione di ospitalitÓ Ŕ da consegnare alla Polizia Locale.

Per maggiori informazioni Ŕ possibile telefonare allo Sportello Front Office dei Servizi Sociali: 02.61455270
o scrivere all'indirizzo email sindaco@bresso.net

2) DISPONIBILITA' AD ACCOGLIERE LE FAMIGLIE
Se hai la possibilitÓ di mettere a disposizione un appartamento per l'accoglienza delle famiglie Ucraine che sono scappate dalla guerra o sei disponibile ad accogliere qualcuno nella tua famiglia, puoi mandarci i tuoi riferimenti, con nome, cognome e numero di telefono e li dettaglio della tua disponibilitÓ all'indirizzo mail sindaco@bresso.net 
Tutte le informazioni saranno inserite in una banca dati che potrÓ essere condivisa all'occorrenza con Caritas, Croce Rossa Italiana e Protezione Civile per meglio organizzare gli aiuti e l'accoglienza.